Documenti‎ > ‎

Assicurazione sanitaria

Assicurazione sanitaria tedesca-Krankenkasse: come funziona e come ottenerla

La differenza tra un uomo intelligente e un uomo saggio: un uomo intelligente sa cosa dire, un uomo saggio sa se o non dirlo.”

Chiunque risieda in Germania deve essere coperto da un' assicurazione sanitaria fornitagli da un fornitore autorizzato. I cittadini europei sono giá titolari della tessera di assicurazione medico-sanitaria europea (TEAM), che da diritto a cure mediche alle stesse condizioni dei cittadini tedeschi (vedi QUI per maggiori info). Se si vuole rimanere per piú di un anno (o lavorare) in Germania, bisogna ottenere un' assicurazione sanitaria presso un fornitore locale.

CLICCA I LINK-SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI

I contributi per l' assicurazione sanitaria sono spesso divisi equamente tra lavoratori e datori di lavoro. I tedeschi sono inoltre tenuti ad avere un' assicurazione di assistenza infermieristica a lungo termine, la quale viene addebitata al 2.2% del reddito lordo. Agli studenti viene offerto un piano di assicurazione sanitaria con tariffe vantaggiose. L'assicurazione sanitaria fa parte dell'Assistenza Sociale in Germania. 

CLICCA I LINK-SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI

Prima di procedere alla richiesta dell'assicurazione sanitaria tedesca, leggi il nostro articolo sull'AIRE

Per maggiori dettagli sull'assicurazione tedesca clicca QUI o QUI, e visita anche i seguenti link:
Gli italiani all’estero iscritti all’Aire che si recano in Italia non dovranno più chiedere al Consolato di competenza l’attestazione della loro residenza all’estero finalizzata all’erogazione sul territorio nazionale di prestazioni ospedaliere urgenti a titolo gratuito. Lo ha confermato il Ministero della Salute in una nota (n. 2561 del 13 aprile 2016) diramata a seguito delle diverse richieste di chiarimento giunte dalla rete consolare. D’ora in poi, la condizione di emigrato NON deve più essere attestata dall’Autorità Consolare, ma basta l’autocertificazione. In essa, il cittadino che si reca in Italia per vacanza, e vuole usufruire di prestazioni ospedaliere urgenti a titolo gratuito, autocertifica di essere nato in Italia, di possedere la cittadinanza italiana, nonché di risedere all’estero, indicando il Comune di iscrizione AIRE, oppure di essere nato all’estero, di possedere la cittadinanza italiana, di aver risieduto in Italia, indicando il Comune di iscrizione all’Anagrafe della popolazione residente (ANPR), di risiedere attualmente all’estero ed essere quindi iscritto all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (AIRE). Per maggiori informazioni, leggi QUI.
Comments